Finalmente un post dedicato a MAC, la famosa marca di cosmetici canadese che tutte, si proprio tutte anche tu che leggi, abbiamo desiderato comprarne almeno un prodotto.
Io ho cominciato con un rossetto e la storia del suo travagliato acquisto è raccontata per filo e per segno in QUESTO post.
La scorsa settimana, in occasione del anniversario di matrimonio, mi sono fatta regalare anche un blush e un ombretto e devo ammettere che entrambi li ho trovati ottimi sia dal punto di vista della pigmentazione che della texture.

 

L’ombretto Si chiama ‘Marsh’ ed è un verde oliva chiaro, sul sito lo chiamano anticato. Il finish è ‘satin’ e ovviamente è molto setoso, si stende benissimo e si sfuma altrettanto bene. Fa parte della collezione ‘Artificially Wild‘ ed è strano che io abbia preso un colore simile odiando i verdi ma questo è… bello! è delicato e me ne sono innamorata appena l’ho visto sul sito.

 

Il blush invece è della collezione permanente e mi piace da impazzire, si chiama ‘Sincere’ e ha un finish sheertone. Non ha assolutamente nessuna cangianza ma illumina ugualmente l’incarnato in modo molto naturale. Il sito dice che è un color beige/corallo e direi che in questo caso ci ha preso. Era il colore che proprio mi mancava visto che i miei blush sono perlopiù rosati o pescati se non addirittura vinaccia. E poi per il conturing ho solo una terra molto sbrillucicosa che proprio non va bene e il MUA che mi ha aiutata mi ha assicurato che con la mia pelle molto chiara, questo blush è perfetto anche per scolpire i lineamenti.

 

Il rossetto, come vi dicevo, ve l’ho descritto nel post indicato sopra però posso fare un ‘riassunto’ delle mie impressioni. ‘Chili’ è un caldo rosso ruggine, ha un finish matte e al principio questa cosa mi ha spaventata ma per fortuna le mie labbra non soffrono di secchezza o di presenza di pellicine quindi mi rimane sempre perfetto. Ha una consistenza cremosa e morbida che non ho riscontrato in nessun altro rossetto matte, la durata è buona e sopporta tranquillamente colazione e aperitivo. Si rovina al centro e sugli angoli a pranzo ma con veloce ritocco si tira avanti fino a sera. Spero che tutti i rossetti matte di MAC siano di questa qualità perché sto’ già meditando di andare a prenderne altri il prossimo mese.
Coi prodotti di MAC che vi ho mostrato assieme ad altri di altre marche (che vedete in questa foto) ho fatto un ‘Face of the day.
Vi dico subito che mi sono resa conto che questo trucco è un po’ spento, avrei dovuto usare un illuminante sia sugli zigomi che per rifinire gli occhi. Lo farò sicuramente la prossima volta, come vi dicevo io non sono brava con il make up ma guardando i video di You Tube sto’ imparando molto.
Per  fare questo trucco ho usato:
– CC cream 6 in 1 ‘medio chiara’ – Clinians
– Cipria compatta Prime and Fine Mattifyng ‘n. 10’ – Catrice
– Correttore in stick n.03 – Astra Makeup (non in foto)
– Primer Eye Base – Kiko
– Blush ‘Sincere’ – MAC
– Ombretto n.53 – Wjcon
– Ombretto ‘Marsh’ – MAC
– Matitone ombretto Stay no matter what n.6 – Essence
– Mascara bio ‘nero’ – Avril
– Rossetto matte ‘Chili’ – MAC
Ho iniziato usando dei nuovi prodotti di skincare della Dermophisiologique che ho ricevuto in una beauty box. Vi farò una review completa il prima possibile.
Come base ho usato una CC Cream, quella di Clinians, che mi sta’ piacendo un sacco, uniforma la mia pelle anche se non copre le macchie più evidenti, in compenso mimetizza i pori dilatati che è una bellezza e fissato con la cipria, in questo caso la Prime and fine mattificante di Catrice, dura anche 6/7 ore senza lucidare troppo il viso.
Ho usato il correttore per le occhiaie e per le piccole imperfezioni (brufoletto sotto al naso grrrr!). Non ho fatto conturing ma ho usato il blush di MAC sulle guance a mo’ di ‘pomelli’. Risulta davvero naturale anche perché si lascia sfumare con facilità.

 

Per gli occhi ho usato il ‘marsh’ di MAC su tutta la palpebra mobile sfumandolo poi con l’ombretto Wjcon color panna che ho steso sulla palpebra fissa. Ho usato un pennellino sottile da eyeliner per prelevare il prodotto del matitone verde di Essence per fare una linea lungo le ciglia inferiori e superiori, terminando con una codina che poi ho sfumato. Sotto l’occhio ho steso ‘Marsh’ per fissare la matita e anche l’ombretto wjcon sfumandolo verso il basso. Ho steso il solito mascara Avril che mi sta’ piacendo proprio tanto.
Ho terminato il trucco stendendo sulle labbra il rossetto ‘Chili’ della MAC.
Come vi dicevo sicuramente il trucco aveva bisogno di un po’ di luce ma non ho ancora occhio per fare dei trucchi complessi.
Inoltre, essendo un giorno di pioggia, la luce naturale era scarsa e quindi ho dovuto usare il flash per fare le foto. Il trucco risulta molto meno intenso poiché la luce bianca del flash lo ha appiattito.
Spero che questo post vi sia piaciuto, vi lascio il video della presentazione dei prodotti MAC e delle chiacchiere su Barbie. Vi consiglio di andare a vederlo per capire di cosa parlo 🙂
Vabbè, se siete curiosi e non avete voglia di guardare il video vi racconto la storia della Barbie.
Nel lontano 2007, MAC fa’ uscire una collezione chiamata ‘Barbie loves MAC’
Come potete vedere i colori e le texture sono appropriati, rosa confetto, coralli scintillanti e gloss come se piovesse.
In contemporanea la Mattel fa’ uscire una Barbie in edizione limitata che ha un look molto moderno e trendy e che ha un accessorio particolare che la contraddistingue come MUA: una valigetta da truccatrice.
Per realizzare questa Barbie è stato usato il corpo ‘model muse’ che è leggermente più alto e magro di quelli classici, poco snodato e che riproduce una posa da top model. Il viso è realizzato con un mold (stampo) Mackie, Bob Mackie è un famoso stilista che realizza per Mattel alcune Barbie a tiratura limitata. Questo viso si contraddistingue per avere le labbra chiuse e non il classico sorrisone a cui siamo abituati.
Spero di aver stuzzicato la vostra curiosità parlandovi di questa Barbie.
Al prossimo post, CIAO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *